In che parte del corpo fare il tatuaggio?

Tendenzialmente il primo fattore che dobbiamo tenere in considerazione è: “voglio che il mio tatuaggio sia visibile o che sia nascosto?”. Detto questo esistono altri elementi da valutare, come ad esempio il dolore. Dovete tenere a mente che seppur la soglia e la percezione del dolore siano diverse in ognuno di noi i punti vicino alle ossa o alle terminazioni nervose sono molto più sensibili di altre zone. Genericamente le parti del corpo dove tatuarsi provoca più dolore sono: tempie, stomaco, seno, costato, ascelle, inguine e piedi.
La scelta del soggetto da tatuarsi deve inoltre essere compatibile con lo spazio corporeo e va analizzata con il tatuatore.